Ultima modifica: 26 Maggio 2022
Home > Intercultura > Il GIRAMONDO

Il GIRAMONDO

Ci sono cose da non fare mai… Abbiamo voluto dare questo titolo al primo numero del progetto a cura della commissione Intercultura dell’Istituto Comprensivo Cavalcanti di San Giuliano Milanese.

Ci sono cose da non fare mai, ci ricorda bene Gianni Rodari in una sua bella e famosa poesia.
Perché “il Giramondo”?
Abbiamo pensato a questo nome perché riteniamo che quelle cose da non fare mai, spesso vengano fatte perché si dimentica quanto sia bello il mondo. Certo, per saperlo, uno lo deve girare, scoprirlo! Soprattutto nei suoi colori
diversi, nelle sue culture diverse: spesso, accade che chi non ben accoglie “l’altro”, è perché non conosce “l’altro”.
Perché forse, oltre al proprio giardino di casa, non è mai andato. Siamo felici di condividere questo progetto dunque, per mostrare su quanto si è lavorato durante quest’anno scolastico e sui temi toccati da tutti i gradi scolastici: la pace e la
nostra bella Costituzione e il suo articolo 11, l’accoglienza, la Liberazione e la speranza in un futuro diverso. Un lavoro largo, fatto dai docenti di ogni plesso scolastico, con tagli diversi ma forse legati da un unico filo rosso: l’accoglienza.
Accogliere l’altro è alla base di tutto. Accogliendo l’altro, che interesse avrei a fare la guerra? Accogliere l’altro è la base per una pace duratura e solida. Per accogliere, è importante avere memoria. E avere memoria, è parlare di quanto è accaduto nel 900 e delle sue guerre: la bomba atomica, l’antisemitismo, il nazismo e il fascismo in Italia che ha portato morte e sconcerto.

È importante ricordare il 25 aprile, che è di tutti quei cittadini che si riconoscono nella Costituzione Italiana, perché ci ricorda quanto brutta sia la guerra e, avere memoria, vuol dire evitare di ripetere gli stessi errori: ne  parliamo bene nell’articolo “Sandra”, sulla partigiana Onorina Brambilla, bisnonna di uno studente delle medie a Sesto Ulteriano.
Insomma, ci sono cose da non fare mai, e i bambini e bambine della scuola dell’Infanzia ce lo ricordano bene con i lavori sulla lingua e sulla pace. E infine, ci sono cose da non fare mai e, riprendendo un disegno che arriva dalla Primaria, diciamo “Noi abbiamo delle idee da suggerire ai potenti della terra” e dovremmo ascoltarli di più i bambini perché ce lo ricordano spesso, che…

Ci sono cose da non fare mai.
Come la guerra.